CONDIVIDI
21 Marzo 2022

La moda cerca fashion lawyer, gli avvocati che vanno a caccia di falsi

Gli studi legali iniziano a creare divisioni per affiancare i clienti nella tutela del diritto commerciale, aziendale e d’autore. Crescono del 10% le richieste

Nelle piccole aziende come nelle grandi maison nascono uffici corporate dedicati a tutelare il marchio e il diritto d’autore tramite fashion lawyer
Come si tutela un capo disegnato da uno stilista e messo in commercio da una casa di moda? Come è regolamentata la vendita di un prodotto? Come si tutela, infine, il diritto d’autore per evitare che si vendano falsi? Le domande sono molteplici e la materia è spesso molto articolata ed per questo che, in un mercato che è sempre più globale e digitale, cresce continuamente la richiesta di fashion lawyer, avvocati che – conoscendo approfonditamente il settore moda & luxury – siano in grado di gestire le questioni legali che possano sorgere.

“Quella del fashion lawyer – precisa Matilde Reggiani, Senior Consultant di JHunters, brand di Hunters Group (società di ricerca e selezione di personale altamente qualificato) – è una professione nell’ambito legal che sta prendendo sempre più piede. Ne troviamo uno, se non vere e proprie divisioni, all’interno dei più importanti studi d’avvocatura specializzati in tutela del diritto d’autore. Negli ultimi tempi abbiamo assistito alla nascita di uffici corporate dedicati, sia in grandi firme sia in aziende di più piccole dimensioni, affinché ci sia un presidio costante e puntuale di questa materia che è davvero molto complessa. I dati che abbiamo parlano chiaro: secondo il nostro osservatorio sono cresciute, nell’ultimo anno, del 10% le richieste di avvocati specializzati in questo settore”.

Per intraprendere tale percorso professionale è ovviamente necessario il conseguimento della laurea in Giurisprudenza e il titolo di avvocato tramite il superamento dell’esame di stato. A questo si aggiunge poi un percorso di specializzazione in ambito fashion.

L’accademia del Lusso, ad esempio, propone una serie di corsi specifici, mentre alcune Università (come la Statale di Milano o la LUISS di Roma) offrono master di II livello che hanno l’obiettivo di veicolare una formazione giuridica altamente qualificata e di respiro internazionale.

Di cosa si occupa il fashion lawyer? Il lavoro del fashion lawyer è molto complesso. Chiunque si approcci a tale settore deve avere necessariamente una forte visione multi-disciplinare e trasversale che coinvolge anche alcuni aspetti, ad esempio, del marketing. Sono fondamentali, inoltre, una precisa comprensione delle logiche che sottendono il fashion system ed eccellenti doti relazionali.

Questi professionisti dovranno assistere i clienti nelle fasi di ideazione, deposito del marchio, planning, produzione, distribuzione e promozione di prodotti e servizi. Non solo, dovranno affiancarli anche nella tutela del marchio e nella gestione di un eventuale contenzioso.

 

→ Leggi l’articolo su Affaritaliani.it

 

Leggi anche:

Aggiorniamo i cambiamenti e le tendenze nel mondo del lavoro

Gender gap salariale: come avanzare le proprie richieste?

Delocalizzazione funzionale. Intervista a Joelle Gallesi

 

→ Il blog di Hunters Group: news dal mercato, consigli sul lavoro, notizie sulla vita aziendale

FANNO PARTE DI HUNTERS GROUP

© 2018 Hunters Group S.r.l. | Via Giovanni Boccaccio, 29 – 20123 Milano | [email protected] | T: +39 02 2951 1023 | C.F. / P.I. 03287420610 | Aut. Min. Lav. 13/I/0013737 | REA MI 1871137 | Credits by Bryan