CONDIVIDI
09 Marzo 2022

Le aziende cercano esperti di sicurezza informatica, i profili più richiesti

Secondo le stime dell’Agenzia Nazionale per la Cyber Sicurezza in Italia c’è bisogno di 100mila esperti di cyber security. Ecco le specializzazioni più ricercate (e quanto si può guadagnare)

A cura di Fabiana Salsi

Il conflitto in Ucraina si sta combattendo anche con attacchi hacker: il collettivo internazionale Anonymous ha dichiarato guerra alla Russia e, tra i suoi ultimi colpi, ne ha appena sferrato uno contro i suoi canali televisivi. Intanto, dopo le sanzioni imposte al Paese e le armi inviate al popolo ucraino dal premier Mario Draghi, a sua volta l’Italia è finita nel mirino degli informatici dell’ex Unione Sovietica, che hanno minacciato un contro attacco che si teme possa colpire anche i software dei nostri ospedali. Sono gli ultimi esempi di una lunga lista che racconta di un fenomeno sempre più diffuso: nell’ultimo anno in Europa gli attacchi hacker sono aumentati del 68% ed è diventato cruciale per i governi, ma anche per le aziende, potersi difendere, perché potrebbero provocare pericolose fughe di dati e mettere a rischio sistemi delicatissimi. Ecco perché sul lavoro sono sempre più ricercati esperti che siano in grado di contrastarli: secondo le stime dell’Agenzia Nazionale per la Cyber Sicurezza in Italia c’è bisogno di 100mila esperti di cyber security.

«Con la smaterializzazione degli uffici, la sicurezza informatica è diventata ancora più cruciale per tutte le aziende, di qualunque tipologia e dimensione. La connettività e il fatto di poter lavorare da ovunque rappresentano rischi molto seri che non possono essere sottovalutati. Ed è per questo che le aziende stanno investendo risorse nella cyber security, per scongiurare attacchi che possono rivelarsi fatali per il business», dice Luca Balbo, Executive Manager della divisione ICT & Digital di Hunters, brand di Hunters Group dedicato alla ricerca e selezione di profili qualificati. «Secondo i nostri dati, la crescita è stata molto significativa: parliamo del 60% soltanto nel biennio 2020-2022 rispetto a quello precedente. Non dimentichiamo, tra l’altro, che il divario tra domanda e offerta diventa sempre più ampio e, in qualche modo, dovrà essere colmato».
I profili di professionisti dedicati alla sicurezza informatica sono tanti, ciascuno con le sue competenze. Hunters Group li ha elencati.

Cyber Security Specialist
Implementa e gestisce i sistemi informatici che servono a bloccare e prevenire gli attacchi verso le reti o i dati aziendali. Normalmente ha una laurea in informatica o ingegneria informatica, e deve essere in grado di prendere decisioni rapidamente, spesso in situazioni complesse o di pensare in maniera laterale.
Quanto guadagna: RAL superiori ai 40.000€ anche per profili con pochi anni d’esperienza (3-5), fino ad arrivare a 100.000€ per i super esperti.

Cryptographer
È il professionista che crea algoritmi e altri sistema per proteggere codici e informazioni, ed è richiesto sia da aziende private che pubbliche.
Quanto guadagna: dai 50.000 per un profilo junior, fino ai 100.000 per un senior.

Informatico Forense
L’Agenzia per l’Italia digitale lo definisce «Analista forense per incidenti ICT». In pratica è un tecnico che deve raccogliere dati relativi a incidenti di cybersecurity e deve redigere una documentazione idonea alla presentazione in sede processuale. Figura sempre più richiesta perché sempre più spesso gli attacchi informatici, o incidenti simili, finiscono in tribunale.
Quanto guadagna: si parte, per un profilo junior, da 30.000 euro e si può arrivare, per i più esperti, a 60.000 euro lordi all’anno.

Penetration Tester
È l’«hacker etico», che analizza il livello di pericolosità delle vulnerabilità aziendali, simulando dei veri e propri attacchi all’infrastruttura informatica (web o software) dell’azienda al fine di segnalare quali misure implementare per evitare rischi.
Quanto guadagna: si parte da circa 40.000 euro lordi all’anno, i senior possono arrivare anche a 100.000.

Chief Information Security Officer
Profilo di livello più alto, è un manager che supervisiona ogni iniziativa legata alla sicurezza informatica delle aziende. Ha spiccate doti di leadership, capacità di comunicare e di coordinare i diversi team che si occupano, a vario titolo, della cyber security.
Quanto guadagna: 70.000 per le aziende di media grandezza, fino ad oltre 100.000 per aziende molto strutturate.

 

→ Leggi l’articolo su GQ Italia!

 

Leggi anche:

Moda sostenibile con Hunters Group – Il Sustainability Manager

I professionisti del Green. Intervista a Joelle Gallesi

Mobility Manager: un ruolo sempre più strategico

 

→ Il blog di Hunters Group: news dal mercato, consigli sul lavoro, notizie sulla vita aziendale

FANNO PARTE DI HUNTERS GROUP

© 2018 Hunters Group S.r.l. | Via Giovanni Boccaccio, 29 – 20123 Milano | [email protected] | T: +39 02 2951 1023 | C.F. / P.I. 03287420610 | Aut. Min. Lav. 13/I/0013737 | REA MI 1871137 | Credits by Bryan