CONDIVIDI
29 Aprile 2020

Alla ricerca di profili junior

Il trend più recente è quello di affiancare vecchie e nuove generazioni nell’ambiente di lavoro, in modo da favorire uno scambio vicendevole di conoscenze ed esperienze.

Sempre più aziende cercano figure junior ad alto potenziale da affiancare ai manager con più anni di esperienza. Da un lato questa tendenza vuole far sì che i profili junior possano portare, all’interno degli uffici, il bagaglio di conoscenze della nuova generazione, in particolare negli ambiti It, social e digital.

«Nell’ultimo biennio – dichiara Emanuele Franza, Executive Director di JHunters, brand di Hunters Group specializzato in ricerca e selezione di professionisti senior e junior – abbiamo registrato un aumento del 30% di richieste di giovani ad alto potenziale interessati a un percorso di crescita all’interno della stessa realtà. Naturalmente la maggior parte di esse provengono da piccole e medie imprese a carattere padronale, dove l’organigramma è più piatto e dove molti manager si stanno avvicinando alla pensione. Non mancano, tuttavia, richieste anche in contesti internazionali e più strutturati che hanno academy all’interno delle quali vengono inserite e fatte crescere le figure junior».

(…continua su Largo Consumo)

 

Leggi anche:

Head Hunter: una professione “under 30”

Generazione X vs Millennial: scontro o ricchezza?

FANNO PARTE DI HUNTERS GROUP

© 2018 Hunters Group S.r.l. | Via Giovanni Boccaccio, 29 – 20123 Milano | [email protected] | T: +39 02 2951 1023 | C.F. / P.I. 03287420610 | Aut. Min. Lav. 13/I/0013737 | REA MI 1871137 | Credits by Bryan